Trio Cavallazzi, musica classica in tempi moderni

Trio Cavallazzi, musica classica in tempi moderni


LA STORIA

Il Trio Cavalazzi è composto da tre fratelli milanesi: Alessio (24), Elisa (19), Andrea (17). Alessio, diplomato a pieni voti in violino al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, è anche ivi iscritto al triennio di Alta Formazione di Musica Elettronica. Elisa e Andrea frequentano il Liceo musicale e il Conservatorio.

Sono stati finalisti e vincitori in vari concorsi nazionali e internazionali, sia come solisti sia in formazione di duo e trio. Per i tre fratelli lo studio non finisce mai. Per Alessio, Elisa e Andrea il piacere di suonare assieme è diventata quindi un’occasione per approfondire lo studio della musica classica, popolare e ‘moderna’, sperimentando ogni volta nuove sonorità e accoppiamenti inediti, ma anche per divertirsi e improvvisare in compagnia e dare una propria interpretazione e un proprio modo di sentire ai componimenti da loro proposti.

 


 

LA FILOSOFIA

La loro passione per la musica è nata e cresciuta in famiglia, di pari passo con la loro crescita personale. Da bambini si suonava per gioco, poi, grazie agli studi, da divertimento, la musica si è trasformata in un linguaggio comune ed unico.

Suonare assieme è diventata, col tempo, un’occasione per scavare, approfondire e trasformare la musica classica e quella “popolare”: sperimentare le sonorità esistenti, testarle, rinnovarle, mutarle per renderle proprie, e quindi riconoscibili. 

Sempre alla ricerca di nuove sonorità, i Cavallazzi esplorano in lungo ed in largo ogni angolo del vasto mondo musicale sia passato che attuale. Rivisitando, scomponendo, ricreando, mescolando e rivitalizzando vecchi stili con generi più recenti. La musica è viva e il loro obiettivo è farla esprimere in tutta la sua eterogenea vitalità esplosiva e coinvolgente.

 


 

IL PROGETTO

Le loro performance spaziano dalla musica classica al jazz, dal pop al rock: i componimenti dei musicisti a cui i tre fratelli si ispirano, vengono rivisitati in modo da essere cuciti sulla loro pelle. e proporre un concetto totalmente nuovo e personale di ‘musica da camera’.

Si inseriscono perfettamente in qualsiasi contesto, ricercato, casual, artistico e fantasioso a varie tipologie di eventi da serate cocktail a spettacoli, arricchiscono con la loro presenza eventi e iniziative rendendo il tutto più piacevole e coinvolgente, la scelta giusta per rendere un’evento indimenticabile e unico.

Le esibizioni dei Cavalazzi sono rese uniche dalla complicità che scorre tra i tre: il loro affiatamento, fatto di sguardi e sorrisi, emana e trasmette delle sensazioni sempre diverse al pubblico in ascolto. Attualmente continuano gli studi e partecipano, anche vincendo, a vari concorsi nazionali ed internazionali di esecuzione e interpretazione classica.

 



Ti è stato utile l’articolo?

Aperitivo Clandestino organizza i migliori aperitivi e eventi musicali, teatrali e culturali in location fuori dal comune ed è fiero di poter collaborare con i migliori professionisti sul territorio.

Scopri di più su cosa propone il nostro partner e dove.

Ciccio Rigoli, punk poetry

Ciccio Rigoli, punk poetry


LA STORIA

Si chiama Francesco Saverio Rigoli, ma per buona parte dell’internet e del mondo occidentale è cicciorigoli. Ciccio ha 37 anni, fa il poeta ma non proprio, il comico ma non proprio, il bassista ,a non proprio, l’imprenditore ma non proprio. La sua vita si riassume in due parole: non proprio.
Ha 37 anni, un figlio di 5 anni e la barba da 4 anni. Punta ad avere le Goleador come moneta unica e una volta ha fatto una foto con Umberto Tozzi. Il momento più alto della sua vita, indubbiamente.
 

 

LA FILOSOFIA

Quando va a fare le serate nei locali e gli chiedono la scheda tecnica lui risponde che gli bastano due cose: uno sgabello alto e l’open bar. Lo sgabello alto però è opzionale.

Punk: Iconoclasta, irrispettoso, talvolta eccessivo. Ma senza sputare per terra.
Poetry: Sono soprattutto testi letti a voce alta. A volte vanno anche a capo, ma quando leggo non si nota.
Cabaret: Fa ridere. Chiedete a chi l’ha già visto.

Un reading che fa ridere. Un cabaret che viene letto. Un basso che accompagna una voce inadatta al canto. Il recupero sociale di Ciro dei Neri per caso, una proposta di fidanzamento a Britney Spears, buon propositi per l’anno nuovo, la maxistoria di come la mia vita cambiata, capovolta, sottosopra sia finita. Personaggi, interpreti, gente che entra e gente che esce anche se sul palco c’è una persona sola. Parole sussurrate, urlate, declamate. Un pubblico che partecipa, anche se questo non è un dibattito.

Tutto questo e molto altro è Punk Poetry Cabaret. Ma potrebbe cambiare anche domani, chi lo sa.


 

IL PROGETTO

Ciccio ha scritto due libri: Libreria Alessandria che è un romanzo, e Ponderatissime parole a manetta che invece è una raccolta di robe che fanno ridere e che spesso vengono declamate ad alta voce sul palco, “ponderatissime” perché ogni parola è pesata e voluta, “a manetta” perché sono tante parole, sostantivi, aggettivi, avverbi e copule che vanno via veloci senza sosta. Sta sul palco dal 2001 e da due anni fa parte del circuito della Lega Italiana Poetry Slam. Gli piacciono molto i poetry slam, ogni tanto capita anche che ne vinca qualcuno.

Ha fatto spettacoli in locali, circoli, teatri, case occupate, centri sociali e anche a domicilio. Insomma, dove lo metti sta. Il suo ultimo spettacolo si intitola “Punk Poetry Cabaret”, a volte anche nella special edition “Come a Samuel dei Subsonica” perché sperimenta con un doppio microfono ed egli effetti sonori.

 



Ti è stato utile l’articolo?

Aperitivo Clandestino organizza i migliori aperitivi e eventi musicali, teatrali e culturali in location fuori dal comune ed è fiero di poter collaborare con i migliori professionisti sul territorio.

Scopri di più su cosa propone il nostro partner e dove.

LaQuolina, ristorante e catering

LaQuolina, ristorante e catering


LA STORIA

LaQuolina nasce nel 2007 a Lomagna e subito dopo da Cavenago, da un progetto congiunto di 5 soci, tutti ristoratori. Ad  Agrate, presso il centro direzionale Colleoni nasce nel 2010 e si distingue dagli altri due locali tuttora aperti per la connotazione più da ristorante classico e meno da steakhouse (escludendo il reparto pizzeria, ad esempio) ma mantenendo ugualmente un clima spiccatamente familiare e piacevolmente informale.
Ormai da anni Lorenzo Maggioni gestisce direttamente questa location insieme allo chef Lorenzo Venini e alla collaborazione di Daniele (socio e responsabile di sala anche della sede di Vedano).

 


 

LA FILOSOFIA

Il locale si potrebbe definire come un business-family restaurant, concetto che sembra quasi stridente ma che sintetizza perfettamente lo scopo ed il principio alla base di questa attività. Quello che ci si propone è rendere familiare e accogliente il momento del pasto per tutti coloro che in viaggio, per lavoro o piacere, cerchino un luogo dove mangiare bene e sentirsi a come a casa propria.

Semplicità e qualità, familiarità e professionalità.

LaQuolina collabora con Aperitivo Clandestino, fornendo alimenti e portate sempre diverse, cercando di stimolare sia il palato che la fantasia dei nostri amici Clandestini. Grazie a questa collaborazione, vogliamo trasformare un evento particolare come il nostro in qualcosa di ancora più speciale.


 

IL PROGETTO

Nuovi progetti in arrivo. Oltre allo sviluppo dell’ambito catering, che spazia da eventi business ad eventi privati, Lorenzo e i suoi soci vogliono far crescere la loro attività e rinnovarsi continuamente, con nuove idee, nuove ricette e nuove soluzioni.

Il desiderio più grande, in fase di realizzazione, è quello di aprire altre sedi per raggiungere sempre più persone. Nuovi ristoranti e nuove location dove sbizzarrirsi con tutte le idee che continuano a frullargli in testa. Ristoranti dove potersi sentire come a casa.

 



Ti è stato utile l’articolo?

Aperitivo Clandestino organizza i migliori aperitivi e eventi musicali, teatrali e culturali in location fuori dal comune ed è fiero di poter collaborare con i migliori professionisti sul territorio.

Scopri di più su cosa propone il nostro partner e dove.