LA STORIA

Sloworking nasce come Associazione culturale a Vimercate nel dicembre del 2014 dall’idea di cinque amiche, mamme e libere professioniste, convinte della necessità di divulgare una visione nuova del rapporto vita-lavoro, attraverso azioni di informazione e formazione sui temi dell’autoimprenditorialità femminile e delle pari opportunità di genere, promuovendo azioni concrete a favore dell’armonizzazione vita-lavoro.

Nel corso del 2015 – con il patrocinio del Comune di Vimercate, il sostegno della Provincia e del Comitato Imprenditoria Femminile della CCIAA di Monza e della Brianza – l’Associazione ha organizzato la prima edizione di “Slowomen. Buone pratiche e strumenti per donne alla ricerca di un lavoro a ritmo di vita”, un percorso gratuito in tre tappe che ha portato oltre cento donne a confrontarsi tra di loro e con vari esperti su temi quali l’avvio di un’impresa, la valorizzazione delle proprie potenzialità, le strategie per dare concretezza a progetti di vita e lavoro.

Il successo di questa iniziativa e l’accoglienza entusiasta del loro lavoro da parte di donne, ma anche uomini, istituzioni, mezzi di comunicazione del territorio del Vimercatese e non solo, rafforza il loro impegno nel perseguire sempre nuovi obiettivi. Obiettivi che sono cresciuti nel tempo e che hanno convinto della necessità di perseguire finalità non semplicemente culturali, ma di Promozione Sociale attiva che “innalzassero la qualità della vita”.

Il Coworking a ritmo di vita è il luogo fisico dove quotidianamente ci si mette alla prova e ci si confronta su azioni concrete per superare la dicotomia vita-lavoro. E’ un contenitore flessibile, il laboratorio dell’associazione, un luogo aperto a chiunque voglia entrare a far parte della community e proporre la sua visione di un “lavoro a ritmo di vita”.


LA FILOSOFIA

L’associazione Slow Working promuove il lavoro come una delle dimensioni in cui si realizza l’identità e la creatività delle persone. Sostiene donne e uomini alla ricerca di una consapevole lentezza come filosofia di vita alternativa ai ritmi frenetici tipici dell’attuale cultura economica e mette in discussione la presunta inconciliabilità tra vita e lavoro.

“Sloworking è la visione di un modo altro di lavorare, un modo consapevolmente lento e in armonia con i tempi della vita”.

Era il 1986 quando il giornalista Carlo Petrini, venendo a conoscenza dell’apertura di un fast food nel centro di Roma, avviava la sua contestazione pacifica fondando il movimento Slow food, sulla scorta del quale si è diffuso negli anni, ovunque nel mondo, il Movimento Slow con le sue numerose declinazioni (slow design, slow parenting, slow travelling, ecc.)

L’ambizione di Sloworking è tradurre la geniale intuizione di questo movimento in una serie di piccole ma tangibili azioni che consentano di portare anche nel mondo del lavoro un approccio lento, sostenibile, centrato sul benessere della persona e della famiglia come chiavi di successo professionale a medio e lungo termine.


IL PROGETTO

Sloworking come spazio di lavoro e di vita nasce da una riflessione sui quelli che sono i relai bisogni delle persone e si rivolge soprattutto a chi per scelta o per necessità abbia intrapreso la strada della libera professione e dell’imprenditoria o sia in procinto di farlo. Una risposta all’esigenza di vivere questa scelta in un ambiente protetto, che valorizzi le capacità di ciascuno, ne metta in rete le competenze, minimizzi gli impatti economici e fornisca continue occasioni di crescita professionale e di confronto.

Consapevoli che nello sviluppo professionale della donna in particolare, gioca un ruolo fondamentale la possibilità di gestire al meglio gli aspetti della vita familiare, Sloworking ha pensato di offrire servizi convenzionati, tutti improntati alla massima flessibilità e accessibilità, per favorire l’armonia fra vita e lavoro.

Dentro questo spazio si vuole creare una community dove si collabora, si condividono i momenti della vita quotidiana, ci si aiuta e ci si confronta. In questo si vuole mettere a sistema una vivace rete di relazioni personali e istituzionali, animando un dialogo costruttivo con il territorio.



Ti è stato utile l’articolo?

Aperitivo Clandestino organizza i migliori aperitivi e eventi musicali, teatrali e culturali in location fuori dal comune ed è fiero di poter collaborare con i migliori professionisti sul territorio.

Scopri di più su cosa propone il nostro partner e dove.